Questo articolo è stato letto163volte!

La nostra libertà finisce dove inizia quella degli altri! Mai espressione più adatta per riferirsi alle varie regole a cui ogni condomine deve attenersi per una pacifica convivenza con gli altri inquilini all’interno del proprio condominio. Vivere in condominio, è probabilmente banale dirlo, non è facile come potrebbe sembrare: per evitare disagi, battibecchi e problemi vari è necessario che ognuno faccia la propria parte agendo sempre con rispetto ed educazione nei confronti delle altre famiglie che condividono lo stesso edificio. In ambito condominiale, si sente molto spesso parlare infatti dei doveri dell’amministratore di condominio e di ciascun condomine..doveri a cui si affiancano anche diritti e tutele fondamentali..diamo loro uno sguardo!

Quali sono i diritti dei condòmini?

Il condominio è una vera e propria palestra di convivenza. Molto spesso la vita condominiale è gestita da un’importante figura che si occupa della gestione della convivenza e del bilancio condominiale: l’amministratore di condominio. Più nello specifico, esso si occupa di riscuotere le somme dovute da parte dei diversi condòmini, controllare l’osservanza delle norme contenute nel regolamento di condominio e vigilare sull’integrità e manutenzione dell’edificio nel suo complesso.

Passiamo ora ai fondamentali diritti dei condòmini:

Di certo un condomine ha diritto alla tutela della proprietà, a fruire delle cose comuni, di richiedere la convocazione straordinaria di un’assemblea condominiale e ad esprimere il proprio voto in assemblea. Molto importante è il diritto a a prendere visione della documentazione condominiale e la possibilità ed il diritto di contestare i provvedimenti adottati dall’amministratore o una parte o l’intero regolamento del condominio, adoperandone una modifica o revisione.

Attenzione però! I diritti dei condòmini sono fondamentali e vanno rispettati per garantire una pacifica convivenza e far sì che ogni spazio condiviso sia sfruttato e rispettato al meglio! Sono però altrettanto tanti i doveri per chi abita in un condominio, molto spesso dati per scontati o poco considerati!

Quali sono invece i doveri dei condòmini?

Partiamo innanzitutto col dire che chi vive in un condominio è portato a rispettare determinate regole. Cosa si può e cosa non si può fare? Quali sono gli altri importanti doveri dei condòmini oltre alle spese ed il rispetto verso gli altri inquilini?

Le spese condominiali sono di certo il primo dovere che ogni condomine è portato a rispettare. E’ bene pagare le spese richieste con precisione e non oltre la data di scadenza prevista dall’amministrazione del condominio. L’obbligo di pagamento delle spese condominiali discende direttamente dal diritto di proprietà ed è anzi strettamente collegato ad esso.

Ovviamente un condòmine di tutto rispetto ha il dovere di rispettare le regole contenute ed esposte all’interno del regolamento di condominio, soprattutto per quanto concerne l’uso dei beni comuni.

Tra i divieti fondamentali da rispettare da parte dei condòmini ci sono inoltre: il divieto di recare pregiudizio alla stabilità, al decoro architettonico e alla sicurezza dell’edificio.

Ovviamente è scontato cercare di mantenere un atteggiamento corretto nei confronti degli altri vicini, e quindi rispettare quelle comunemente definite come regole di buon vicinato! Tra le più ricorrenti ricordiamo: evitare emissioni di rumori fastidiosi e intollerabili, non gettare cose o scuotere i panni se non quando consentito, non disturbare il riposo delle persone (di certo in un condominio non potrete far festa con musica ad alto volume fino a tarda sera..almeno un vicino busserà alla vostra porta e prentenderà di farvi spegnere la musica mettendo così fine alla vostra festa!).

Diciamo che tra diritti e doveri, per vivere in un condominio, è necessario giusto un pizzico di educazione per evitare di incappare in inutili liti e screzi e vivere tranquillamente, stabilendo così pacifici rapporti con i propri vicini!