Questo articolo è stato letto365volte!

 

Per poter gestire dal punto di vista commerciale il proprio business, è necessario prima di tutto conoscere gli aspetti tecnici e strategici del marketing: dal Digital Advertising all’indicizzazione – posizionamento, dal Search Engine Marketing alla comunicazione virtuale. Nel caso di un’attività eCommerce, è fondamentale l’individuazione esatta degli obiettivi da raggiungere e allo stesso tempo del salto di qualità da compiere. Come afferma Mirko Mugnani, esperto di Web & Social Media Marketing, ogni business ha un insieme di strumenti che si prestano per ottimizzare i propri canali comunicativi al fine di incrementare il fatturato. Se parliamo ad esempio di un B2B, ossia un’attività “Business to Business” che propone beni e servizi da azienda nei confronti di altre aziende, allora LinkedIn è una piattaforma di grande importanza, che permette sicuramente di ottenere buoni risultati a fronte di investimenti mirati. Aspetto fondamentale, sicuramente, è da considerare il target da colpire con queste azioni pubblicitarie. Ossia il cliente tipo, che potrebbe con più probabilità acquistare il servizio o il prodotto proposto. Tale analisi, ad esempio, può essere applicata anche ad un’attività B2C “Business to Customer” volta a proporre beni e servizi da aziende a privati. Qui la segmentazione del cliente è rivolta verso gli interessi e la fascia d’età, oltre che naturalmente verso l’aspetto geografico e professionale. Facebook e Instagram, sono i principali strumenti di digital advertising lato social e possono portare a dei risultati davvero interessanti. Al contrario dei media tradizionali, attraverso tali strumenti digitali è possibile di fatto misurare senza ombra di dubbio i risultati empirici in termini di performance che una campagna pubblicitaria ha generato nel corso del tempo, con conseguente soddisfazione o meno in termini applicativi. Un bel passo in avanti! Sotto tanti punti di vista.