Questo articolo è stato letto213volte!

La Corte di Giustizia europea ha accolto il ricorso di Vivendi che chiedeva l’intervento per lo sblocco delle azioni bloccate dall’autorità delle comunicazioni della società italiana televisiva, ossia Mediaset, in quanto l’azienda francese è già azionista dominate in Tim.
 
Da parte di Mediaset, che non è d’accordo con la sentenza a cui si è giunti, è pronta ad aprire nuove azioni legali contro Vivendi.
 
Fininvest, la società della famiglia Berlusconi che controlla Mediaset, con questa sentenza potrebbe essere costretta a lanciare un’OPA su tutto il gruppo per evitare che Vivendi si prepari all’assalto di tutto il gruppo.