Questo articolo è stato letto76volte!

Oggi la rinoplastica è una delle operazioni estetiche più richieste grazie anche alle moderne tecnologie che fanno sì che questa sia un’operazione poco invasiva.

Cosa si ottiene con una rinoplastica

La rinoplastica è un intervento in grado di correggere sia le deformazioni estetiche che quelle funzionali. Si tratta di un’operazione  molto comune che non prevede nessun tipo di complicazione se viene fatta da un chirurgo esperto, come lo è il miglior chirurgo rinoplastico di  Napoli.

Grazie a questo intervento, la struttura del naso può essere modificata in modo significativo, arrivando persino a toccare la cartilagine e l’osso. Ed è per questo motivo che, dopo l’operazione, si possono notare dei fastidi oppure infiammazioni lungo la zona trattata che dureranno qualche giorno al massimo.

Quali sono i ritocchi che si possono fare al naso

Grazie alle moderne tecnologie, la rinoplastica riesce a modificare diversi aspetti basici del naso come la dimensione, la forma e la simmetria. Grazie a queste operazioni è possibile cambiare la forma della punta del naso, ridurre o aumentare la grandezza delle narici oppure allineare le narici con il labbro superiore.

 

La rinoplastica a laser

Anche nel mondo della rinoplastica la tecnologia ha fatto passi da gigante. Infatti una delle tecniche più utilizzate è quella a ultrasuoni, ossia un’alternativa che permette di diminuire i fastidi e i dolori di una classica rinoplastica. Questa tecnica viene eseguita con l’uso di un bisturi piezoelettrico speciale che dà la possibilità al chirurgo di operare con grande precisione  sia sulla cartilagine che sull’osso.

Ciò che ne risulta è una riduzione del sanguinamento, della comparsa di infiammazione o lividi in modo tale da far diventare molto più leggero il post operatorio.

Vantaggi di una rinoplastica a ultrasuoni

Il primo vantaggio è quello che riguarda i risultati in quanto questi sono molto più naturali in quanto in bisturi piezoelettrico dà la possibilità allo specialista di operare con maggiore precisione, toccando solo le zone interessate all’operazione. In questo modo l’intero intervento è più preciso e quindi il processo di cicatrizzazione è migliore.

Il secondo vantaggio è quello che riguarda i traumi. Questo capita perché si esercita una pressione minore sull’osso e quindi il danno causato è minore evitando di danneggiare le strutture che si trovano intorno al naso.

Il terzo e ultimo vantaggio è quello che riguarda il recupero. Con questa tecnica, infatti, il post operatorio è molto più rapido in quanto, visto che l’area interessata e minore, anche il dolore sarà inferiore e quindi il recupero avverrà prima. Bastano solo 7 giorni per far sì che il paziente torni alla sua routine.

Quali attenzioni seguire dopo la rinoplastica

Anche se l’intervento con gli ultrasuoni è molto veloce, è necessario seguire una serie di accoratezza dopo l’intervento. Ecco cosa bisogna fare nei giorni successivi all’intervento:

  • il primo giorno è necessario riposare e tenere la testa sempre alzata;
  • evitare di assumere alimenti troppo caldi;
  • non soffiarsi il naso troppo forte;
  • evitare cibi che richiedono un’eccessiva masticazione
  • evitare di bagnare il naso mentre si fa la doccia;
  • preferire le lenti a contatto agli occhiali da vista;
  • evitare di fumare per i primi due mesi o inalare fumo passivo.