Questo articolo è stato letto262volte!

“Che bella giornata” con Checco Zalone, prodotto da Pietro Valsecchi e distribuito da Medusa, domani 25 febbraio in prima serata su Canale 5.

Milano. Checco, buttafuori di una misera discoteca della Brianza, a causa del pericolo di attentati che richiede misure straordinarie per i luoghi a rischio, si ritrova a lavorare come addetto alla sicurezza del Duomo di Milano. Checco incontra Farah (Nabiha Akkari), una studentessa d’architettura che si finge francese e se ne innamora. Farah in realtà è araba ed è a Milano per portare a termine la sua personalissima vendetta. La bella ragazza intuisce subito che Checco, ignorante come pochi, potrebbe essere un perfetto e inconsapevole alleato per i suoi piani. Tutto sembra andare bene ma Farah non ha fatto i conti con l’animo di Checco che cambierà per sempre le sorti della sua vita.

Diretto da Gennaro Nunziante, il film vede Tullio Solenghi nei panni di Papa Benedetto XVI. Il cantautore Caparezza sfila in un cameo nei panni di sè stesso. Zalone ha così commentato la sua seconda fatica sul set: “Avete presente il cinema italiano di Fellini, Visconti, Scola, Pasolini? Beh anche il mio è un film italiano! Questo per rispondere a quella critica ottusa e prevenuta che si ostina a non riconoscere le tante ormai acclarate affinità del mio cinema con quello dei suddetti colleghi“.