Questo articolo è stato letto254volte!

Amazon è il marketplace più famoso al mondo. Vanta 200 milioni di visite al mese, 150 milioni di abbonati al servizio Prime e, solo nel corso del 2019, i suoi venditori hanno venduto prodotti per un totale di 200 miliardi di dollari.

Il segreto del suo successo? Una rete di servizi totalmente focalizzata sulla soddisfazione dell’utente, dalla rapidità di consegna alla vasta gamma di prodotti per tutti i portafogli, interessi, desideri.

Per questo Amazon figura come canale del mercato digitale da preferire per le PMI italiane che vogliono avvicinarsi all’e-commerce. Tuttavia, con una mission centrata sull’attenzione ai suoi clienti, il marketplace statunitense pone ai suoi venditori soglie all’ingresso particolarmente difficili da soddisfare, e chiede loro di rispettare degli standard qualitativi molto alti. La migliore strategia è quella di rivolgersi a degli specialisti di vendita su Amazon, delegando loro tutte le incombenze legate al marketplace e la gestione dell’account venditore, per evitare erronei investimenti di risorse economiche e di tempo.

Di seguito i 10 aspetti su cui strutturare una valida strategia di vendita su Amazon.

Ottimizza le schede prodotto

Secondo una recente analisi sul marketplace, il 78% degli utenti effettua ricerche su parole chiave generiche e non per brand, e acquista uno dei prodotti che Amazon mostra nella prima pagina dei risultati. Per questo, per i venditori, è di vitale importanza guadagnare le prime posizioni.

Come fare? È importante saper creare una scheda prodotto dettagliata in cui vi siano tutte le informazioni utili (titolo e descrizione dell’articolo, le sue dimensioni, il suo colore, e tutte le varianti).

Ciò che davvero può fare la differenza è la scelta delle parole chiave: sapere quali sono i termini di ricerca più usati dal suo target può aiutare il venditore a scegliere con più cura il titolo e la descrizione delle schede dei suoi prodotti.

Anche ottimizzare le pagine prodotto in occasione di eventi e festività è una valida strategia, perché aumenta le conversioni nei periodi in cui si registrano i maggiori volumi di vendita.

Usa foto professionali

Innanzitutto è importante seguire le linee guida di Amazon per dimensioni e qualità delle immagini, per evitare di perdere tempo nell’upload del proprio catalogo.

Un contenuto multimediale che ispiri fiducia e dimostri professionalità è tra i fattori principali che spingono un utente ad acquistare un articolo invece di un altro. I clienti online sono molto esigenti: la fedeltà della foto rispetto al prodotto inciderà su una recensione positiva o negativa.

Metti in luce il Made in Italy dei tuoi prodotti

Vantare articoli Made in Italy è di per sé un’ottima pubblicità: qualità, pregio ed esclusività sono caratteristiche che da sempre l’immaginario collettivo attribuisce ai prodotti italiani. Amazon ha perciò lanciato una speciale vetrina per il Made in Italy, dove i prodotti vengono promossi come eccellenze nostrane e, per questo, godono anche di prezzi più alti della media.

Questa categoria è tuttora in espansione: un motivo in più per cercare di posizionarsi subito come top seller.

Idea strategie B2B, non solo B2C

Dal mese di marzo 2020 Amazon ha reso disponibile il servizio Business anche in Italia, senza costi aggiuntivi all’abbonamento Seller Pro.

Come venditore Business si ha l’opportunità di acquisire nuovi clienti aziendali di ogni tipo e di ogni dimensione, dalle piccole imprese alle multinazionali, ma anche acquirenti istituzionali come università, ospedali, enti pubblici e organizzazioni non profit.

È importante però ideare strategie di vendita che siano strutturate su questo tipo di mercato; un esempio: si può creare un’offerta con prezzi convenienti in base alle quantità di acquisto dei prodotti a catalogo.

Chiedi di recensire i tuoi prodotti

Qualità del prodotto e tempi di consegna definiscono una recensione positiva o negativa. Ma come fare a reperire tanti feedback? Si può, ad esempio, interagire direttamente con l’utente, inviandogli una email una volta recapitatogli il prodotto, o inserendo all’interno del pacco un biglietto a lui indirizzato con la richiesta di lasciare una recensione se soddisfatto dell’articolo.

Vantare molte e buone recensioni sui propri prodotti aumenta le possibilità di acquisto da parte degli utenti del marketplace. Amazon stesso premia i prodotti con più recensioni positive, mostrandoli come primi risultati di ricerca.

Istituisci un Servizio Clienti ad hoc

Un buon Servizio Clienti può fare la differenza nell’esperienza di acquisto del cliente: dona umanità al processo, rassicura l’utente in caso di dubbi o problemi (evitando così recensioni negative e resi), e fidelizza a lungo termine gli acquirenti.

Gestisci attivamente il tuo inventario

Quando si vende online (non solo su Amazon, ma su qualsiasi marketplace o sito e-commerce) è fondamentale monitorare i volumi di vendita per evitare di disporre l’acquisto di un prodotto di cui non si ha fisicamente la disponibilità in magazzino.

Amazon sospende gli account che mostrano prodotti non disponibili all’acquisto, premiando invece quelli che vantano inventari ben forniti.

Migliora le prestazioni

Per generare ampi volumi di vendita è importante monitorare regolarmente le proprie prestazioni, prestare attenzione ad aumenti e cali degli acquisti e capirne i motivi, controllare costantemente la percentuale dei resi e delle valutazioni dei clienti.

Usa il servizio di logica Amazon FBA

Il servizio di logistica Amazon FBA porta numerosi vantaggi ai venditori, tra i quali:

  • Permette la vendita in Spagna, Francia, Germania e Regno Unito, senza costi di abbonamento aggiuntivi al Seller Pro;
  • I costi di spedizione sono piuttosto competitivi rispetto ad altri servizi di logistica;
  • Amazon si fa carico di tutte le incombenze riguardanti spedizioni, consegne, resi e rimborsi;
  • I prodotti venduti con FBA sono indicati con il logo Prime, aumentando la visibilità e le conversioni (gli utenti preferiscono gli articoli Prime per le consegne veloci).

Prima di affidarsi ad Amazon FBA e iniziare a vendere all’estero, è importante effettuare accurate ricerche di mercato per selezionare con cura i paesi in cui rendere disponibile il catalogo, individuare le parole chiave più performanti e tradurre correttamente le schede prodotto.

Monitora le regole Amazon

Amazon aggiorna frequentemente le sue politiche di vendita e acquisto sulla piattaforma, ed è quindi fondamentale per i venditori tenersi informati al riguardo per evitare di commettere errori.

Rimanere indietro sul marketplace può comportare un considerevole svantaggio rispetto ai competitor e, nei casi più gravi, la penalizzazione o sospensione o blocco del proprio account.