Questo articolo è stato letto79volte!

Facebook annuncia il lancio di un piano per  bloccare gli abusi e le interferenze elettorali sulla piattaforma.

Secondo il comunicato:  “dal 2016 abbiamo effettuato investimenti significativi per identificare meglio le nuove minacce, chiudere le vulnerabilità e ridurre la diffusione di disinformazione virale e account falsi”.

Proprio per questo da oggi sono iniziate “diverse nuove misure per aiutare a proteggere il processo democratico”.

L’impegno assunto è quello di “combattere le interferenze straniere” e la “lotta contro comportamenti non autentici”, a partire da una “policy aggiornata per la protezione degli account dei candidati, dei funzionari eletti e dei loro team”.

Sono state inserite anche delle  etichette più chiare per il controllo dei fatti e il divieto di annunci a pagamento che suggeriscono che il voto è inutile o che spingono le persone a non votare.

Il progetto prevede un investimento di 2 milioni di dollari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui