Questo articolo è stato letto51volte!

Power Bank, in inglese, significa letteralmente “raccoglitore di energia” e già questo fa capire cosa sia anche ai pochi che, ad oggi, non lo hanno mai sentito nominare. Con questo termine si indica un caricabatteria, in particolare un caricabatteria portatile, fatto appositamente per i cellulari di nuova generazione che hanno certo molti vantaggi ma lo svantaggio comune di esaurire la batteria entro poche ore!

 

Il Power Bank, oggi più che mai, è un accessorio indispensabile per chi ha uno smartphone. I telefoni moderni consumano moltissima batteria perché hanno molteplici funzioni e tutte richiedono un grande carico di lavoro da parte del dispositivo. Inoltre, la maggior parte ha la batteria incorporata che non si può estrarre per sostituirla con una carica, semmai smettesse di funzionare. Dunque la carica, l’energia, deve sempre essere a portata di mano.

 

Come funziona il Power Bank

 

Il Power Bank è formato da un dispositivo che può avere una normale forma geometrica oppure somigliare a un oggetto, a un pupazzetto, a qualsiasi cosa di accattivante e originale per facilitarne la vendita. L’importante è che abbia un cavo con una presa genere USB da un lato e una presa da cellulare dall’altro. La presa USB si potrà inserire direttamente in un computer oppure in uno spinotto moderno che poi verrà attaccato al muro per ricevere energia elettrica direttamente dalla rete.

 

Una spia luminosa indica il momento di carica del dispositivo (di solito giallo oppure rosso) e il momento in cui è pronto all’uso (luce verde o luce blu). A quel punto la presa USB si inserisce nell’apposito spazio sul dispositivo e l’altro capo del filo nel cellulare, ricaricando la batteria esaurita. Quando il cellulare è collegato al Power Bank, mentre ricarica, può essere usato normalmente e connettersi a internet senza problemi.

 

 

Come scegliere il miglior Power Bank

 

I Power Bank sono ormai un oggetto talmente importante e richiesto che si trovano in vendita ovunque. Potete averli anche a prezzi molto bassi sulle bancarelle, ma il consiglio che vi diamo – dato che da esso dipende il vostro cellulare – è di accertarvi di usare un vero Power Bank. Per andare sul sicuro, chiedete nei negozi di elettronica specializzati oppure consultate un sito per scegliere un Power Bank affidabile.

 

Basta digitare su Google la frase “i migliori Power Bank” per trovare i siti su cui iniziare la vostra ricerca e confrontare anche i prezzi. È sempre meglio spendere un po’ di più ma assicurarsi un prodotto di marca, quando la marca è sinonimo di garanzia di qualità. Tra le migliori sul mercato troviamo Anker Power Core, Aukey, Tronsmart e Tecknet.

 

Quando scegliete il Power Bank per il vostro cellulare, ricordate di tenere a mente la capacità della batteria del telefono e assicuratevi che il dispositivo che acquisterete abbia la stessa identica capacità oppure che l’abbia maggiorata del 30%.  È fondamentale che il Power Bank non sia né troppo debole né troppo potente per evitare un utilizzo inutile, nel primo caso, e il pericolo di danneggiamento nell’altro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui