Questo articolo è stato letto153volte!

La proposta fusione tra Mediaset España e Mediaset SPA per la creazione del gruppo europeo MediaForEurope (MFE), è stata approvata dal 76,6% degli azionisti presenti e rappresentata all’assemblea straordinaria tenutasi la scorsa settimana, mentre i voti contro hanno significato il 23,2%. Mediaset Spagna apprezza l’elevato numero di azionisti di minoranza che hanno già deciso di sostenere definitivamente il progetto per la creazione di un gigante audiovisivo europeo. La società si dichiara soddisfatta perché, data la possibilità che il 46% degli azionisti abbia votato contro per riservarsi il diritto di separazione (anche con la possibilità di votare a distanza), solo il 18,4% lo ha fatto. Tutti gli altri azionisti hanno già rinunciato alla possibilità di ricorrere al diritto di separazione.
Dal punto di vista strategico, operativo e industriale, la fusione mira a creare un gruppo di media e intrattenimento paneuropeo, con una posizione di leader nell’intrattenimento lineare e digitale nei loro mercati locali e, allo stesso tempo, una dimensione superiore per espandersi a livello europeo e competere su un piano di parità. MFE sfrutterà questa tecnologia e questi dati in un ambiente come quello attuale, in costante sviluppo, dove l’internazionalizzazione, le economie di scala, la capacità di offrire prodotti adattati alla tecnologia e, naturalmente, i contenuti di qualità sono essenziali.

 

In Italia il 78% dei voti del capitale presente in Mediaset Italia ha detto ok alla fusione con la Spagna. Vivendi non ci sta e vota contro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui