SPAZIO PUBBLICITARIO

Gli smartband sono piccoli dispositivi tecnologici davvero ottimi, che ti offrono la possibilità di controllare l’andamento dei tuoi allenamenti, e perfino di avere sott’occhio il calcolo delle calorie consumate.

Non c’è da stupirsi quindi se, questi piccoli apparecchi, sono sempre più diffusi ed apprezzati.

Per chi pratica sport abitualmente è poi essenziale che, lo smartband, sia davvero preciso e ben organizzato nelle informazioni date. L’attendibilità e l’affidabilità è davvero importante.

Ecco perché è anche fondamentale scegliere uno dei migliori smartband in vendita.

Proprio su questo argomento, ultimamente, si è aperto un grande dibattito: il calcolo calorie è davvero così preciso?

Potrai ben capire che, per una persona che vuole avere il meglio dal suo allenamento, è importantissimo sapere quante calorie ha bruciato durante i suoi esercizi.

Solo sapendo questo dato si può costruire una dieta perfetta con tutti i diversi macronutrienti necessari. Perché ricordati sempre che, mangiare troppo poco non fa affatto dimagrire. Forse inizialmente si, ma nel lungo termine crea solo danni.

Ma cerchiamo di approfondire meglio questo argomento.

 

Smartband: è davvero affidabile in tutto?

La condizione fisica è un insieme di fattori diversi tra di loro.

Ogni persona è unica e, proprio per questo, bisogna prendere i dati dello smartband sempre con le pinze.

Per quanto tu abbia anche impostato i tuoi dati personali come peso ed altezza, puoi ben intuire che, gli elementi che vanno ad influenzare le tue attività sono davvero molti di più.

Massa magra, massa grassa, livello fisico di base, eventuali patologie, solo per citarne qualcuno.

Ecco quindi che la domanda sorge spontanea: ma i dati forniti dal mio smartband saranno davvero veri?

Scopriamolo insieme.

 

Smartband: lo studio dell’Università di Stanford

L’Università di Stanford ha voluto approfondire in maniera seria proprio l’affidabilità degli smartband.

Hanno preso ben 7 dei migliori smartband in commercio e li hanno testati in tutti i lori diversi aspetti grazie anche a ben 60 volontari.

I risultati sono stati ben chiari.

Per quanto riguarda il rilevamento dei battiti cardiaci, ecco che i dati forniti sono precisi quasi al 100%.

Ma per quanto riguarda il calcolo calorie consumate il risultato non è così positivo purtroppo.

Dovete sapere, infatti, che il migliore dei sette ha riscontrato un eccesso del conteggio del 27%. Il peggiore, invece, addirittura del 97%.

Perché questo?

Il conteggio delle calorie consumate avviene tramite un semplice algoritmo che mette insieme le diverse informazioni e calcola in maniera automatica il numero finale.

Ma, la combustione delle calorie è una cosa ben più complessa.

Per avere una valutazione perfetta si dovrebbe tenere conto di moltissimi altri fattori individuali che nessun dispositivo tecnologico generale più fare attualmente.

E quindi che fare? Eliminare gli smartband?

Assolutamente no.

Gli smartband sono comunque strumenti utili che ti aiutano nello scandire i tuoi allenamenti. Di certo, per quanto riguarda le calorie, devi già mettere in preventivo che il valore finale sia di gran lunga inferiore a quello registrato.

Tu continua ad allenarti con costanza e passione. Continua a seguire un’alimentazione sana e con tutti i macronutrienti ben equilibrati, e vedrai che i risultati arriveranno, anche con gli interessi.

SPAZIO PUBBLICITARIO